P.O.R. PUGLIA 2014/2020 - ASSE X - AZIONE 10.8 - Bando procedura aperta lavori di riqualificazione dell'edificio scolastico - scuola dell'infanzia di via Tommaso Fiore

Scheda di dettaglio

  • C.I.G.: 7214249A99
  • Data acquisizione C.I.G.: 22.09.17
  • Periodo: 27.09.17 fino a 25.10.17
  • Denominazione Stazione Appaltante: Centrale Unica di Committenza (CUC) Accordo Consortile tra i Comuni di Acquarica del Capo e Presicce per le acquisizioni di beni, servizi e lavori - Ufficio periferico: Presicce
  • Codice Fiscale Stazione Appaltante: 81002870756
  • Ufficio responsabile: Ufficio Lavori Pubblici
  • Responsabile procedimento: Bruna Jennifer SCARCIA
  • Tipologia di affidamento: Affidamento lavori
  • Soglia: Affidamento sotto soglia
  • Modalità di scelta del contraente: 01-PROCEDURA APERTA
  • Gara deserta: No
  • Importo in Euro (€) di aggiudicazione: 0.00
  • Importo in Euro (€) delle somme liquidate: 0.00

Documenti e link

Provvedimenti di esclusione e di ammissione:
Altri documenti allegati:

Chiarimenti

DOMANDA N. 1: ...si comunica che nel bando di gara le categorie di lavorazioni indicate sono OG1 II - OG9 I - OG11 I; mentre nel disciplinare di gara le categorie di lavorazione indicate sono og1 ii - og11 ii. quali categoria  bisogna prendere in considerazione quelle del bando o quelle del disciplinare?

DOMANDA N. 2: Si chiede chiarimento in merito alle categorie poiché nel bando risulta: OG1 II - OG9 I - OG11 I (51% - 13% - 36%); nel disciplinare: OG1 II - OG11 I (51% - 49%).

RISPOSTA N. 1 - 2: In data 27.09.2017, per mero errore materiale, è stato pubblicato un file pdf del bando con delle imprecisioni rispetto al disciplinare di gara. Nella giornata del 28.09.2017 è stato pubblicato il nuovo file pdf, in linea con il disciplinare di gara pubblicato.

DOMANDA N. 3: 1) La sottoscritta Impresa intende partecipare alla gara d’appalto in oggetto in Raggruppamento temporaneo di Imprese non ancora costituito con altra Impresa, per la categoria prevalente OG1. Entrambe le Imprese che partecipano in ATI da costituire sono prive di attestazione SOA per la categoria prevalente OG1,  quindi ricorrono all’Istituto dell’avvalimento, ai sensi dell’art. 89 del D.Lgs. n. 50/2016. Si chiede se per partecipare alla procedura aperta in oggetto è necessario che ogni singola Impresa facente parte del Raggruppamento ricorra all’Istituto dell’Avvalimento,  quindi richiedere n. 2  avvalimenti (uno per l’Impresa Capogruppo e l’altro per l’Impresa Mandante) oppure si chiede se è possibile ricorrere ad un solo avvalimento, nel senso che l’Impresa Ausiliaria presta i requisiti (nel caso specifico la categoria prevalente OG1) al Raggruppamento Temporaneo di Imprese non ancora costituito essendo quest’ultimo unico soggetto giuridico economico?

 2) L’altro chiarimento che si richiede è il seguente: può l’Impresa Ausiliaria ,che presta il requisito  nella categoria prevalente OG1 all’Impresa Ausiliata partecipante alla procedura aperta in oggetto, partecipare come Impresa Mandante per la categoria OG11 con le stessa Impresa al quale ha fornito avvalimento per la categoria prevalente OG1?

RISPOSTA N. 3: L’art. 89 del D.Lgs. n. 50/2016 prevede che “L'operatore economico, singolo o in raggruppamento di cui all'articolo 45(rectius: di cui agli articoli 45 e 46 - n.d.r.), per un determinato appalto, può soddisfare la richiesta relativa al possesso dei requisiti di carattere economico, finanziario, tecnico e professionale di cui all'articolo 83, comma 1, lettere b) e c), necessari per partecipare ad una procedura di gara, e, in ogni caso, con esclusione dei requisiti di cui all'articolo 80, avvalendosi delle capacità di altri soggetti, anche partecipanti al raggruppamento, a prescindere dalla natura giuridica dei suoi legami con questi ultimi”. Di conseguenza la mandataria può avvalersi dell’istituto dell’avvalimento.

L’impresa Ausiliaria NON può partecipare come impresa mandante per la categoria OG11 perché non è ammesso l’avvalimento. Infatti, ai sensi dell’art. 89 comma 11 del D.Lgs. n. 50/2016 “Non è ammesso l'avvalimento qualora nell'oggetto dell'appalto o della concessione di lavori rientrino opere per le quali sono necessari lavori o componenti di notevole contenuto tecnologico o di rilevante complessità tecnica, quali strutture, impianti e opere speciali. E' considerato rilevante, ai fini della sussistenza dei presupposti di cui al primo periodo, che il valore dell'opera superi il dieci per cento dell'importo totale dei lavori.”

DOMANDA N. 4: nel bando le categorie richieste sono OG1, OG9 e OG11, mentre nel disciplinare di gara le categorie richiesta sono OG1 e OG11; qualora si dovesse prendere in considerazione quello scritto nel disciplinare la classifica richiesta non è la prima della OG11 ma la seconda guardando gli importi che compete alla categoria. Si chiede di chiarire meglio la questione.

- dove è possibile reperire gli elaborati progettuali. 

RISPOSTA N. 4: in data 27.09.2017, per mero errore materiale, è stato pubblicato un file pdf del bando con delle imprecisioni rispetto al disciplinare di gara. Nella giornata del 28.09.2017 è stato pubblicato il nuovo file pdf, in linea con il disciplinare di gara pubblicato.

- gli elaborati progettuali sono reperibili presso il Comune di Presicce – Ufficio Lavori Pubblici.

DOMANDA N. 5: Si chiede se il progetto relativo alla procedura in oggetto può essere visibile solo in sede di sopralluogo ovvero è pubblicato sul siti di Codesto Ente.

RISPOSTA N. 5: Gli elaborati progettuali sono reperibili solo presso il Comune di Presicce – Ufficio Lavori Pubblici.

DOMANDA N. 6:  In riferimento alla procedura di gara in oggetto, si chiede se ai fini della partecipazione  sia sufficiente una cat. OG11 I ( come previsto da bando ) essendo l' importo pari ad euro 315.834,53.

RISPOSTA N.6:
La classifica della categoria OG 11 è la II.

DOMANDA N. 7: con la presente si richiedono i seguenti chiarimenti:

1) al punto 7.1 del disciplinare di gara si chiede di accettare il protocollo di legalità inserito negli allegati di gara, ma il seguente non è presente;

2) nell'allegato a al punto r)    viene richiesta questa dichiarazione: di essere edotto degli obblighi derivanti dal codice di comportamento adottato dalla stazione appaltante approvato con atto ……………………… n. ……………… del …………………e si impegna, in caso di aggiudicazione, ad osservare e a far osservare ai propri dipendenti e collaboratori il suddetto codice, pena la risoluzione del contratto; cosa va inserito all'interno delle caselle? dal codice di comportamento questi dati non si evincono

RISPOSTA N. 7: la richiesta di cui al punto 7.1, in particolare alla lettera o) del disciplinare di gara è stata inserita per mero errore materiale e non dovrà essere dichiarata dal concorrente.

nell'allegato a al punto r) si dovrà riportare "... approvato con atto delibera del commissario straordinario n. 10 del 31/01/2014"

 

DOMANDA N. 8: è possibile fare l’avvalimento per la categoria OG11 oppure un ATI  con un impresa che abbia OG11 I° anche se l’importo è di 315.834,53 e quindi superiore alla I° categoria (anche con l aggiunte del 20 % )?

RISPOSTA N. 8: Per mero errore materiale è stata indicata nel bando e nel disciplinare di gara una classifica I per la cat. OG11 anziché la classifica II.

Non è possibile ricorrere all'istituto dell'avvalimento per la categoria OG11.

DOMANDA N. 9: La presente per illustrare la situazione ai fini della partecipazione alla procedura aperta in oggetto:

IMPRESA A: Intende partecipare alla procedura aperta per parte della categoria prevalente OG1 come IMPRESA CAPOGRUPPO di un RTI NON ANCORA COSTITUITO. Non possiede certificato SOA per la categoria OG1 quindi deve ricorrere all’istituto dell’Avvalimento, ai sensi dell’art. 89 del D.Lgs. 50/2016.

IMPRESA B: Intende partecipare alla procedura aperta per parte della categoria prevalente OG1 come IMPRESA MANDANTE di un RTI NON ANCORA COSTITUITO IN ASSOCIAZIONE CON L’IMPRESA A. Non possiede certificato SOA per la categoria OG1 quindi deve ricorrere all’istituto dell’Avvalimento, ai sensi dell’art. 89 del D.Lgs. 50/2016

IMPRESA C: Intende partecipare alla procedura aperta in RTI CON IMPRESA A e IMPRESA B  essendo in possesso della categoria OG11 classifica II e possiede anche la categoria OG1 classifica VI.

Si richiede il seguente chiarimento:

1) Innanzitutto si chiede se l’IMPRESA C che partecipa alla procedura aperta in oggetto come Impresa Mandante per la categoria scorporabile OG11 di un RTI NON ANCORA COSTITUITO tra IMPRESA A + IMPRESA B + IMPRESA C,  può prestare avvalimento alle Imprese facenti parte del Raggruppamento temporaneo di Imprese (IMPRESA A e IMPRESA B) per la categoria prevalente OG1, essendone in possesso.

Se consentita tale ipotesi si chiede quindi:

2) E’ possibile che l’IMPRESA C essendo in possesso anche della categoria OG1 classifica VI (quindi copre anche l’importo della categoria OG1 della procedura  in oggetto) possa fornire avvalimento al RAGGRUPPAMENTO TEMPORANO DI IMPRESE NON ANCORA COSTITUITO (IMPRESA A + IMPRESA B per la categoria prevalente OG1)?

2) Oppure qualora non sia possibile fornire avvalimento per la categoria prevalente OG1 al RAGGRUPPAMENTO TEMPORANO DI IMPRESE NON ANCORA COSTITUITO  (IMPRESA A + IMPRESA B) può fornire avvalimento per la categoria prevalente OG1 soltanto ad una delle due Imprese partecipanti al Raggruppamento? (IMPRESA A oppure IMPRESA B?)

RISPOSTA N. 9: Con riferimento alla prima domanda, ai sensi dell’art. 89 del d.lgs. 50/2016 e s.m.i., in relazione a ciascuna gara non è consentito, a pena di esclusione, che della stessa impresa ausiliaria si avvalga più di un concorrente.

DOMANDA N.10: in merito alla gara avente ad oggetto: "RIQUALIFICAZIONE DELL'EDIFICIO SCOLASTICO SCUOLA DELL'INFANZIA DI VIA T. FIORE" - (C.U.P.: D84H16001430006) (C.I.G. 7214249A99), si chiede se il BENEFICIARIO DELLA POLIZZA FIDEIUSSORIA è il Comune di Presicce o la Centrale Unica di Committenza (CUC).

RISPOSTA N. 10: Il Benefiiario della polizza è il Comune di Presicce.

DOMANDA N. 11: si chiede un chiarimento in merito a: 
"a) relazione tecnica (in formato A4 per un massimo di 2 pagine - carattere arial, dimensione 11, interlinea 1,5);
b) tavole progettuali e schede tecniche (in formato A3 – max 2 elaborati);
c) computo metrico non estimativo (senza prezzi)".

Quesiti: 
a) Per pagine si intende fronte retro?
b) Anche le schede tecniche in formato A3 max 2 elaborati?

 RISPOSTA N. 11: Per "pagine" si intende facciate, quindi un massimo di n. 2 facciate; Le schede tecniche e tavole progettuali devono essere contenute in massimo n. 2 tavole in formato A3. Delle schede tecniche si possono inserire anche solo dei contenuti sintetici e riassuntivi delle caratteristiche principali. 

Dati riservati

Dati visibili esclusivamente agli utenti registrati del portale.

Atti e pubblicazioni

Torna su