Feste, sagre e fiere

Lu tambureddhu

Lu tambureddhu 9 giorni prima della festa di S.Andrea (30/11), Santo Patrono della città, nelle prime ore dell'alba, un gruppo di musicisti, percorre le vie del paese, intonando canzoni popolari. Originariamente, ora non più, insieme alle canzoni, venivano indirizzati motti e frasi salaci e scherzose che rimarcavano vizi privati e pubbliche virtù dei destinatari.

La focareddha

La focareddha è un falò composto da legna raccolta nei campi, viene acceso la sera della vigilia della festa del Patrono Sant'Andrea Apostolo, che si festeggia il 30 novembre. Il fuoco purificatore, nel quale venivano gettati oggetti, cibarie, animali, doveva propiziare una stagione invernale non eccessivamente inclemente, che avrebbe permesso i successivi raccolti.

La Quadriglia

E' una danza figurata, in costume, molto in voga in Francia dove fece la sua la sua prima apparizione agli inizi del secolo scorso. E' difficile dire perché questa danza ebbe tanto successo in Presicce , sì da divenire «tradizionale» nel carnevale presiccese, se non che potè attecchire facilmente , data la passione per la musica e per la danza.

Documenti e link

Atti e pubblicazioni

Vedi tutto»

X
Torna su